Taccuino Anastasiano è il proseguimento del Blog "Circolo Letterario Anastasiano", con il quale rimane comunque collegato (basta cliccare sul logo del CLA).
Sarà questo un blog essenzialmente dedicato alle recensioni, alle notizie letterarie, alle presentazioni di libri ed agli appuntamenti ed incontri relativi al nostro territorio vesuviano, e non solo: dedicheremo spazio a tutte le notizie interessanti che ci giungeranno, con lo scopo di fornire valide informazioni culturali e spunti di riflessione su temi di carattere poetico e letterario in generale.
Buona lettura e buona consultazione.

martedì 26 maggio 2020

Un interessante progetto di videopoesie di Iolanda La Carrubba



La poesia è una complessa forma d’espressione. L’esperienza che ne deriva è fortemente legata all’immagine, al mondo visivo e al contempo immaginifico con richiami sia onirici, metaforici e sia intimi e visivamente realistici. La forma definisce i componimenti in un vasto lavoro di versificazione, così anche le video poesie (video poetry) sono composte da diversi linguaggi, protagonista quello cinematografico. I lavori realizzati da EscaMontage sono suddivisi in due macro categorie, da un lato attraverso un voice over (dello stesso poeta o di un attore) vengono letti i versi mentre sullo schermo scorrono immagini evocative, video art e animazioni, dall’altro gli interpreti sono gli stessi poeti, un ritratto significativo in relazione ai loro componimenti.
Le video poesie realizzate in comune accordo con gli autori, vengono distribuite sul canale youtube di EscaMontage e su tutte le piattaforme collegate all’associazione, sulle pagine Facebook di diverse riviste culturali. Inoltre potranno essere segnalate a diversi concorsi e saranno proiettate durante gli incontri a cura dell’associazione. Gli autori qualora volessero, riceveranno tramite We Transfer il file video in HD.

Preventivi:

Video poesia con montaggio di foto e lavorazione voce della durata massima di 2 minuti, a partire da 70,00 €

Video poesia con montaggio di foto e lavorazione voce della durata massima di 8 minuti, a partire da 100,00 €

Video poesia con montaggio sperimentale di video con lavorazione e sonorizzazione audio della durata massima di 2 minuti, a partire da 100,00

Video poesia con montaggio sperimentale di video con lavorazione e sonorizzazione audio della durata massima di 8 minuti, a partire da 150,00

Video poesia in animazione con lavorazione e sonorizzazione audio della durata massima di 2 minuti, a partire da 100,00

Video poesia in animazione con lavorazione e sonorizzazione audio della durata massima di 8 minuti, a partire da 200,00

Le video poesie possono essere realizzate anche con macchine da presa professionali e fonici di presa diretta, se realizzate nella zona di Roma il prezzo è a partire da 250,00 € per un minutaggio massimo di 10 minuti, se si necessita di una trasferta, si accorderà con l’autore una maggiorazione sul prezzo, in base alla distanza.

Linkopedia alla playlist delle video poesie EscaMontage:
https://www.youtube.com/playlist?list=PLsB14nhy6YboDBRu9ZKTDGOVZCRxE0Ax7

domenica 26 aprile 2020

L'Antologia della Festa dei Libri e dei Fumetti ad Avella

Una nuova iniziativa dell'Associazione Alessia Bellofatto e del direttore artistico della Festa dei Libri e dei Fumetti di Avella, la poetessa e critico Antonietta Gnerre: una interessante Antologia artistica che, in questi tempi di clausura da coronavirus, raccoglie testi poetici, di prosa e altre espressioni artistiche, in un libro virtuale condivisibile e di facile consultazione. Ecco il link:

domenica 2 febbraio 2020

"Muri a secco" – Uno sguardo sulla poesia italiana contemporanea


Edita da RPlibri, la pregevole antologia poetica "Muri a secco" propone una selezione di rinomati autori italiani contemporanei. Ma oltre a questa importante caratteristica, c'è da notare l'indovinato arricchimento dell'antologia con la traduzione in dialetto lombardo dei testi: l'intento dei curatori Marco Bellini e Paola Loreto, è stato dunque, tra l'altro, quello di offrire un dialogo più appropriato con la comunità brianzola. Idea quanto mai originale e importante, perché la traduzione in dialetto locale, per quanto ardua, rende la poesia - e nella fattispecie la poesia di autori veramente di spicco nell'attuale panorama letterario italiano - maggiormente fruibile da parte della comunità territoriale, o per lo meno riesce a mostrare aspetti più squisitamente sensoriali e sonoro-musicali.
I 10 Autori inseriti sono: Sebastiano Aglieco, di Sortino (Sr), insegnante a Milano, autore di diverse pubblicazioni di poesia; Corrado Bagnoli, insegnante di lettere e direttore della collana di libri d'arte "Fiori di Torchio"; Corrado Benigni, di Bergamo, autore di diverse raccolte di poesia; Anna Maria Farabbi, poeta, narratrice, saggista e traduttrice; Stefano Guglielmin, di Schio, insegnante di lettere presso il locale liceo artistico e membro della Società Filosofica Italiana; Vivian Lamarque, nata a Tesero (Trento), sempre vissuta a Milano dove ha insegnato italiano e letteratura in istituti privati; Annalisa Manstretta, nata a Stradella (Pv), è tra i 7 vincitori del Premio Montale Europa 2004 inediti; Riccardo Olivieri, nato a Sanremo, vive a Torino; Paolo Pistoletti, poeta, lavora nella biblioteca comunale di Umbertide ed è uno dei giurati del Premio di Poesia Umbertide XXV Aprile; Francesco Tomada, nato a Gorizia dove vive e lavora.
Preziosa e puntuale la traduzione in dialetto operata da Piero Marelli ed Edoardo Zuccato, anche loro poeti di valore, presenti in antologia con testi direttamente scritti in dialetto lombardo (con traduzione in italiano a fronte).
Inseriti anche i testi dei due curatori, Marco Bellini e Paola Loreto.
Molto ben curata anche la veste tipografica, caratteristica di grande pregio delle edizioni RPlibri di Rita Pacilio.
L'antologia è stata realizzata con il contributo della Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, in collaborazione con l'Associazione artistico culturale Artee20 di Marco Bellini.

G.V.
2 / 2 / 2020


"Muri a secco", "Mür a secch", antologia poetica a cura di Marco Bellini e Paola Loreto, traduzioni in dialetto lombardo di Piero Marelli ed Edoardo Zuccato; Edizioni RPlibri, San Giorgio del Sannio (Bn), 2019

sabato 18 gennaio 2020

"L'arte sottile dell'elusione", l'Antologia Poetica del Premio Marco Di Meola 2019


E' da poco stata pubblicata un'interessante antologia poetica dal titolo "L'arte sottile dell'elusione", edita da RPlibri di Rita Pacilio, un Marchio editoriale che va ormai per la maggiore, per la competenza nel settore e per la qualità dei testi selezionati e prodotti.
Si tratta della raccolta antologica, curata da Felice Casucci e Antonella Rosa della Fondazione Gerardino Romano, inerente al Premio Nazionale di Poesia Marco Di Meola, edizione 2019.
Il libro, molto ben curato, comprende infatti tutta la cronistoria, anche fotografica, della cerimonia di premiazione, svoltasi a Cerreto Sannita il 12 luglio dello scorso anno.
In apertura, nel Prologo, Felice Casucci, Presidente della Fondazione ed esimio giurista ed accademico, nonché scrittore e poeta, ha voluto rendere omaggio al giovane poeta prematuramente scomparso Marco Di Meola, cui è dedicato il Premio, riportando a mo' di acrostico cento suoi versi (il titolo dell'antologia è proprio uno di questi).
Seguono poi gli interventi del Sindaco e del Vescovo di Cerreto Sannita, e i testi dei dieci finalisti del Premio: Michele Lionetti (1° premio), Alessandro Lanucara, Mariagabriella Licata, Natalina Riccio, Lucianna Argentino, Giuseppe Vetromile, Maricla Di Dio Morgano, Giuseppe Meluccio, Davide Rocco Colacrai, Carmelo Consoli.
Arricchisce il volume una esauriente e artistica galleria fotografica (fotoracconto) di Mimmo Salierno, con didascalie davvero poetiche!


"L'arte sottile dell'elusione", antologia poetica del Premio Nazionale di Poesia Marco Di Meola 2019, a cura di Felice Casucci e Antonella Rosa, RPlibri.


lunedì 14 ottobre 2019

Il Premio "Cosmo d'oro" di Canaro (Rovigo) alla sua 35a. edizione


Si è svolta ieri, domenica 13 ottobre, a Canaro, in provincia di Rovigo, la cerimonia di premiazione della XXXV edizione 2019 del prestigioso Premio Nazionale di Poesia "Cosmo d'oro". Si tratta di un premio a partecipazione gratuita, indetto e organizzato dal Comune di Canaro, e iniziato nel lontano 1984 da Ugo Stefanutti, ideatore della "poesia cosmica", che ha per oggetto il cosmo inteso in tutte le sue più svariate accezioni fisiche e filosofiche. Emblematica la citazione di Ugo Stefanutti a proposito della "poesia cosmica": "Fino a tanto che ci sarà un poeta sulla terra, vi sarà sempre uno scienziato".
Il Cosmo d'oro è uno dei premi più rinomati e seri, nel panorama dei concorsi letterari a livello nazionale, intanto perché è organizzato e condotto direttamente dall'Amministrazione Comunale di Canaro, nella persona del suo Sindaco, il dott. Nicola Garbellini, poi anche perché non si richiedono contributi spese o tasse di iscrizione, ed inoltre si distingue per una commissione giudicatrice di grande competenza e imparzialità, e per i ricchi premi ai primi tre classificati (700 euro al primo, 500 al secondo e 300 al terzo). Vengono conferiti anche dei Premi Speciali e opere d'arte offerte dalla Galleria "Il Rivellino". 
Ecco qui di seguito la classifica dei vincitori di questa XXXV edizione del Premio:
1° Aurora Vecchiato, di Mirano (Ve); 2° Giuseppe Vetromile; 3° Antonina Venuto, di Rovigo. Premi Speciali: Emiliano Brajato, Giuseppe Alfonso, Lucia Doz, Nerina Poggese, Patrizia Francioso. Poeti segnalati: Giuseppe Mandia, Olivia Novello, Carla Baroni, Luciano Pellegrini, Dante Carraro, Lucia Baldini.
Canaro (Ro), 13 ottobre 2019

G.V.

domenica 22 settembre 2019

Un incontro letterario d'eccezione a Roma

Sono necessari gli incontri di poesia, i tantissimi incontri di poesia che si svolgono periodicamente in tante città, librerie, altre sedi più o meno attrezzate allo scopo? E organizzati a volte con meticolosa preparazione, altre volte frettolosamente e superficialmente?... Direi di sì, quando oltre all'impegno, ai mezzi a disposizione e alle possibilità economiche degli organizzatori (è sempre più difficile trovare Sponsor o addirittura Enti che siano disponibili ad elargire un minimo di finanziamento...), si riesca a riunire insieme personalità di spessore, competenti in materia letteraria e poetica, che possano durante l'incontro "donarsi" reciprocamente, instaurando un confronto e un dibattito interessante e del tutto disinteressato e gratificante per ciascuno dei partecipanti, sull'argomento "poesia", oltre naturalmente ad offrire esempi della propria esperienza e maturazione, leggendo i propri testi.
E' accaduto tutto questo, ieri sera, 21 settembre, a Roma, in un incontro che si è svolto nell'accogliente abitazione di Cinzia Marulli, rinomata poetessa romana, critico letterario e persona molto attiva nel promuovere e organizzare eventi letterari di alto livello.
L'idea, riuscitissima e molto apprezzata, è stata dunque quella di invitare diversi poeti e letterati a casa sua, condividendo, attraverso le letture e le conseguenti riflessioni, l'atmosfera poetica che si è venuta a creare, con le varie tematiche, stili, novità e modalità espressive di ciascun autore. Il tutto corroborato dai consolidati rapporti di conoscenza e di amicizia tra i vari ospiti, il che ha permesso di trascorrere una serata gradevolissima e ricca di contenuti, sia dal punto di vista letterario-poetico, e sia sul piano emotivo, amicale e conviviale.
I Poeti che hanno partecipato all'incontro: Mariavittoria del Pozzo (ospite d'onore, da Torino), Tiziana Marini, Anna Maria Curci, Lucianna Argentino, Cristina Polli, Sonia Caporossi, Raffaela Fazio, Francesca Del Moro, Stefania Di Lino, Alexandra Zambà, Ksenja Laginja, Salvatore Contessini, Terry Olivi, Monica Martinelli, Mauro Corona, Lorenzo Poggi, Manuela Minelli, Marzia Spinelli, e il sottoscritto.
Un grazie immenso a Cinzia Marulli per l'ospitalità, l'accoglienza, la professionalità e la simpatia. E un grazie particolare a tutti gli intervenuti.

G.V.
22 settembre 2019




L'album completo della serata: https://www.facebook.com/giuseppe.vetromile.7/media_set?set=a.10220589890605464&type=3

lunedì 2 settembre 2019

La XIII Edizione del Premio Prata

Tutto pronto per la XIII Edizione del prestigioso Premio Prata, la Cultura nella Basilica. L'importante evento, fiore all'occhiello non solo del Comune di Prata Principato Ultra dove è nato e si svolge, ma anche di tutta l'Irpinia fino a raggiungere meritata notorietà a livello nazionale e internazionale, è stato ideato da Armando Galdo e Antonietta Gnerre, che ne curano anche le annuali edizioni.
Anche quest'anno la cerimonia conclusiva si svolgerà nella suggestiva Basilica Paleocristiana della SS. Annunziata di Prato Principato Ultra (Av), sabato 14 settembre alle ore 19,30.
Saranno premiati importanti esponenti del mondo letterario, giuridico, istituzionale, medico, scolastico, professionale, giornalistico, ecclesiale, artistico e televisivo.
Ospite d'onore l'attore Sebastiano Somma. A presentare e condurre la serata Luigi Marzullo con i giornalisti del "Mattino" Barbara Ciarcia, Stefania Marotti e Nello Fontanella.
Appuntamento quindi a sabato 14 settembre ore 19.30, da non perdere questa nuova importante e preziosa serata con la Cultura Irpina.

Il II Volume dell'Antologia "Transiti Poetici"

CIRCOLO DELLE VOCI, Vol. I°

"Gusti di...versi", Ristorante Albergo dei Baroni, Sant'Anastasia (Na), 13 marzo 2015

La mostra "Il respiro della materia / I colori dell’anima"

Due poesie di Gerardo Pedicini

L’ombra del tempo

(per Sergio Vecchio


L’ombra del tempo

è ferma alla tua porta

e tra i rami

vigila la civetta,

cara agli dei.

Nel silenzio della notte

avanza il giorno tra le spine

e il vento rode

le vecchie mura sibarite

intrise d’acqua e di memorie.

Dorme nel profondo la palude:

il Sele discende lento fino al mare

e svuota le tombe dei sacrari.

Ora è l’antica Hera,

ora è Poseidon a indicarti il cammino.

Alla deriva del vento

il tuo passo di lucertola

è rapido volo d’uccello.

Sotto la tettoia scalpita il treno

sugli scambi e rompe le stagioni

nel vuoto delle ore.

Nel laboratorio acceso di speranze

resti tu solo a sorvegliare

il perimetro antico delle mura

mentre vesti d’incenso i tuoi ricordi

tracciando sul foglio linee d’ombra.

***

I segni della storia

(ad Angelo Noce)


Cinabro è il fuoco dei ricordi:

passano rotte di terre nella mano

e sfilano i segni della storia.

Ombre e figure

alzano templi alla memoria.

Nell’antico corso del mare

si sospende la luce del giorno.

È un sogno senza fine.

Transita il tempo da un foglio all’altro

e incide in successione

ciò che già fu, ciò che sarà

nella tenue traccia del tuo respiro.

(Gerardo Pedicini)

Il libretto "I Poeti della rosa"